Ammissione tra i candidati agli Ordini del Diaconato e del Presbiterato

Sull’esempio del “Sì fiducioso” di Maria

Ammissione agli ordini 2015Con grande gioia ed emozione, in un clima di festa e di intensa preghiera, mercoledì 25 marzo 2015, presso il Seminario Metropolitano Giovanni Paolo II, alla presenza di S.E. Rev.ma Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo Metropolita di Salerno – Campagna – Acerno, dei presbiteri, delle famiglie e delle comunità parrocchiali convenute, la Chiesa nella solennità dell’Annunciazione del Signore, ha accolto il Sì di quattro giovani salernitani della Comunità Teologica: Francesco D’Ambrosio, Walter De Stefano, Michele Romeo, Vincenzo Ruggiero, che con il loro “Eccomi!” dinanzi al Signore e alla Chiesa hanno espresso ufficialmente di voler corrispondere con impegno, amore e responsabilità alla chiamata di Dio alla vita sacerdotale, di voler perseverare nel cammino di formazione e di sequela.

All’inizio della celebrazione il Rettore ha spiegato all’assemblea il significato di questo primo ed importante passo che indica il riconoscimento, da parte dei formatori, dei segni visibili della vocazione sacerdotale dei candidati e che chiude un primo discernimento. A seguire S.E. Rev.ma nell’omelia ci ha esortati ad impegnarci nel corrispondere alla chiamata del Signore sull’esempio di Maria, ancella docile e obbediente alla Parola, a conformare i nostri sentimenti a quelli di Gesù, fuggendo dai pericoli della mediocrità.

Durante il rito dell’Ammissione, S.E. Mons. Moretti ha chiesto a noi la disponibilità a portare a termine la preparazione e ad impegnarci nella formazione spirituale per essere un giorno ministri fedeli di Cristo e della Chiesa, accogliendo il nostro deciso proposito di essere docili all’azione di Dio. Subito dopo il Vescovo, i presbiteri e l’assemblea ci hanno affidati al Signore, pregando affinché diventassimo veri testimoni di Cristo nel mondo, capaci di farci prossimi a quanti sono nel dolore e a confermare con la nostra testimonianza i fratelli nella fede.

A conclusione il momento più toccante ed emozionante è stato quello della benedizione del Vescovo, che rivolgendosi al Padre, lo ha supplicato affinché scendesse su di noi la Sua Grazia, per essere sale della terra e fari luminosi che irradiano nel mondo la luce di Cristo Salvatore.

Ringraziamo i formatori, i presbiteri, le nostre famiglie e comunità che ci hanno accompagnato con la preghiera fino a questo grande giorno. Il Signore porti a compimento quanto ha iniziato!